finanzaPartita emozionante e non senza polemiche quella tra Guardia di Finanza e S.A.C.A.L., dove le due squadre si sono affrontate senza risparmiarsi dando vita a una battaglia sportiva con pochi precedenti. La partita comincia con le squadre che si studiano e con sporadiche offensive da un a parte e dall’altra, ma la svolta arriva quando la squadra di casa passa in vantaggio mediante un’azione viziata da un presunto fallo di mano, comunque l’arbitro convalida ed è 1 a 0. Gli aeroportuali non ci stanno e reagiscono e si buttano all’attacco, grazie anche alle preziose indicazioni del mister Cutrì, raggiungono il pari sul finire del primo tempo con una punizione che sorprende l’estremo difensore dei verdi. La Finanza reagisce e non da il tempo di gioire agli avversari che subito segna e passa sul 2 a 1, la S.A.C.A.L. protesta ma l’arbitro convalida. La tensione è alle stelle ma il direttore di gara tiene in mano saldamente l’incontro. La partita procede e le due squadre si affrontano sempre a viso aperto e al limite della regolarità, ma ecco che arriva la svolta, il portiere dei verdi si fa sfuggire inspiegabilmente dalle mani la palla che sembra diretta inesorabilmente in rete, ma ecco che l’estremo difensore con uno scatto repentino riesce a bloccare il pallone. Gli aeroportuali gridano goal,ma l’arbitro non è dello stesso parere e non convalida la rete, la S.A.C.A.L. protesta ma il direttore di gara è irremovibile e il risultato rimane sul 2 a 1. La Guardia di Finanza è campione per la prima volta. La partita e il torneo si chiudono, ma non le polemiche, noi di Interforze siamo rammaricati da quanto sia accaduto ma non vogliamo colpevolizzare nessuno, ma certamente lo spirito di questa manifestazione era soprattutto di fine sociale. Arrivederci e ci vediamo il prossimo anno.

Timbro Interforze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.